Cristalli

14,00 Il prezzo originale era: €14,00.13,30Il prezzo attuale è: €13,30.
5% OFF

Autrice: Sara Bini
Collana: Interno Versi
ISBN: 9791280138422
Data di pubblicazione: 12 giugno 2024
Pagine: 116
Formato: 13×19 cm

14,00 Il prezzo originale era: €14,00.13,30Il prezzo attuale è: €13,30.

Il libro

“Cristalli” è un distillato poetico, un appassionato omaggio alla Luce che, in un estremo slancio di amore, s’imprigiona nella materia più densa: lo stato minerale. In queste silloge si celebra l’abbraccio infinito di Spirito e Materia, il paradosso dello splendore che sboccia dalla più cupa disperazione. Quasi ogni poesia canta un dolore depurato, un composto pesante che viene lavorato, raffinato e reso trasparente. Il cristallo diventa emblema di una musica silenziata, di una sonorità arrestata e tuttavia capace di riflettere i raggi luminosi da cui è permeata. La parola poetica aspira dunque a recuperare quel potere redentore, quella trasmissione vitale che ridesta l’anima sinfonica del creato, rendendolo capace di manifestare bellezza aldilà di ogni apparente imperfezione.

L’autrice

Sara Bini è una poetessa, cantautrice e counselor a mediazione artistica. Nel 1997 ha pubblicato la silloge di poesie Sehnsucht – Nostalgia dei Senza Terra, con cui ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale di Poesia e Narrativa “Cinque Terre”. Nel 2019, con Lilit Books, è uscito il suo saggio I figli di Lilith. Un tributo a Isolde Kurz e al Divino in ogni donna. Nel 2022 ha pubblicato Suono, Scrivo, Creo e Canto, un saggio sulla creatività e sul songwriting. Sempre lo stesso anno, con Delta 3 Edizioni, esce la sua silloge poetica Ultrafania. È autrice del blog “Nostalgia dei Senza Terra”, e sul suo omonimo canale YouTube si possono ascoltare alcune delle sue poesie e canzoni.

 

HAIKU #9 – nativo

Rosa di peschi,
crepuscolo di borgo;
le mie radici

 

*

 

Cristalli

Luce rifratta
di seta tagliente
ferì i miei occhi
– e più non seppi.

Viaggio un viaggio fra i riflessi.

Anni luce di ricordi
per cristalli di quiete;
un reticolo di versi
cauterizza la mia vita.

Viaggio un viaggio in differita.

E sospiro ancora il bacio
che riverberi Assoluto
in questo esilio a ritroso,
cristallo d’infinito.

 

*

 

Ninfea

È l’amore. Dovrò nascondermi o fuggire.
Jorge Luis Borges

Rose e spine rampicanti
stringevano a dissanguare.

La musica strozzava:
nella ferita entrò il sole
il verde, il lago
e la notte argentata…

Ninfea io rinacqui
e trasposta di ottava.

Visti di recente